Ucraina: Missili ipersonici su Odessa. I russi continuano assedio ad Azovstal

In Mondo by Eugenio Bernardo

I russi attaccano Odessa con i missili ipersonici Kinzhal. Tre missili sono stati sparati nella notte di lunedì da un aereo su un hotel nella zona della città. Come riferisce Sergey Bratchuk, portavoce dell’amministrazione militare regionale di Odessa citato dalla Cnn è stato colpito anche un centro commerciale e la struttura turistica di Zatoka con altri sette missili. Le forze armate russe hanno attaccato la città usando anche sottomarini, navi e aerei. La Cnn afferma che non è chiaro perché sia stato colpito l’albergo e chi o cosa potesse ospitare.

Le forze russe stanno continuando “operazioni di assalto” all’acciaieria Azovstal di Mariupol, dove centinaia di combattenti ucraini continuano a resistere sotto gli attacchi. Oltre ai militari nei “rifugi rimangono almeno 100 civili”.   Lo ha detto il ministero della difesa di Kiev, secondo quanto riporta la Bbc. Un consigliere del sindaco di Mariupol, Petro Andriushchenko, ha detto che l’esercito russo ha iniziato ad assediare la fabbrica dopo che un convoglio Onu ha lasciato la regione di Donetsk. “Tuttavia, ciò non riduce la densità degli attacchi da parte degli occupanti. L’artiglieria pesante e gli aerei hanno continuato a bombardare l’impianto per tutto il giorno. I tentativi di prendere d’assalto il terreno continuano a fallire”.