Ucraina: “Cremlino sta gettando basi per elezioni locali in regioni annesse”

In Mondo by Luca Teolato

Il Cremlino sta gettando le basi per organizzare elezioni amministrative nelle regioni ucraine annesse lo scorso settembre, rende noto il sito di notizie indipendente Meduza. Il voto per eleggere i consigli comunali e i deputati regionali potrebbe tenersi il prossimo settembre. A questo scopo, la presidente russa ha deciso di rafforzare i governi locali di occupazione, istituendo la carica di un “vice governatore per le politiche locali”. L’ex vice governatore di Sebastopoli, Sergey Tolmachev, è diventato vice governatore di Zaporizhzhia allo scopo di preparare il terreno per le elezioni. Alexander Kostomarov, già vice governatore delle regioni di Ulyanovsk, Arkhangelsk, Lipetsk, e Chelyabinsk ora è stato inviato a Donetsk. Si sta ora decidendo a chi assegnare le posizioni analoghe a Luhansk e Kherson e i consiglieri politici a cui far organizzare sul campo le elezioni. Sarebbero già stati scelti Vyacheslav Smirnov, ora al direttorato del Cremlino per il sostegno alle attività del Consiglio di stato che aveva già preso parte all’organizzazione dei referendum sull’annessione.