Scuola. Governo: no a rinvii, si rientra in classe il 10 gennaio

In Cronaca by Eugenio Bernardo

Nessun cambio al calendario scolastico. La proposta del presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca, di slittare il rientro in classe di 20/30 giorni, per contenere il probabile aumento di contagi tra gli studenti, sarebbe stata bocciata dall’esecutivo Draghi. Secondo autorevoli fonti di governo il 10 gennaio gli studenti italiani ritorneranno in aula nonostante l’impennata dei contagi e la corsa della variante Omicron. Un indirizzo, questo, ripetuto dal presidente del Consiglio, Mario Draghi, nel corso della conferenza di fine anno, in cui aveva assicurato che non ci sarebbero stati posticipi.