Matteo Renzi si sgancia de Delimobil

In Politica by Roberto Cristiano

Matteo Renzi, leader di Italia Viva, ha deciso di dimettersi dal board di Delimobil, la più importante azienda russa di servizi di car-sharing. A darne conferma è l’ufficio stampa di Italia Viva dopo i rumors emersi nelle scorse ore sulla carta stampata.

Secondo quanto ha riferito il Financial Times (indiscrezione che ha appunto trovato conferma), citando fonti a conoscenza della vicenda, il senatore toscano, ha rassegnato le dimissioni dopo che nella notte tra il 23 e il 24 febbraio è stata avviata l’invasione russa dell’Ucraina.

Lungo la mattinata di giovedì, l’ex premier ha spedito un’email al consiglio di amministrazione dell’azienda per annunciare le sue dimissioni con effetto immediato.

Delimobil ha il suo fondatore nell’imprenditore italiano Vincenzo Trani, che attualmente ricopre il ruolo di presidente della Camera di commercio italo-russa. Trani, soltanto un mese fa, ha promosso un incontro tra Vladimir Putin e alcuni dei top manager dello Stivale.