Ucraina, governo: “Oggi facciamo uscire 200mila persone da Mariupol”

In Mondo by Luca Teolato

Oggi circa 200.000 persone dovrebbero essere fatte uscire da Mariupol tramite i corridoi umanitari concordati tra autorità ucraine e russe, e più di 15.000 da Volnovakha, l’altra località del Sud-Est ucraino per cui si apre una possibilità di uscire dalla città assediata dalle forze russe. Lo ha dichiarato il vice primo ministro ucraino Iryna Vereshchuk, riportato dalle agenzie e diversi media russi e occidentali. “Abbiamo raggiunto gli accordi per la creazione di un corridoio umanitario dalle 9:00 ora ucraina (8 in Italia) oggi 5 marzo in due direzioni: Volnovakha, Mariupol. Per il primo canale, ha detto “pianifichiamo di far uscire circa 200mila persone” poi c’è la seconda traiettoria umanitaria: Volnovakha, Valerianovka, Novoandreevka, Kirillovka, Ugledar, Pokrovsk, Zaporozhye. “Qui abbiamo in programma di evacuare più di 15.000 persone”, ha detto in un videomessaggio Vereshchuk, secondo la Tass.